Lunedí20NovembreSettimana 47 | CelsoBLuna crescente

Rime in versetti Dolciniani (Aldo Fappani)

RIME IN VERSETTI DOLCINIANI

Nel medioevo da liberi testimoni dell’originario ideale cristiano,
Dolcino, Margherita e gli Apostolici del movimento dolciniano,
ci tramandarono la coerenza del loro forte esempio terreno
alla ricerca consapevole di Verità, Fede e Rispetto umano.

Vissuti in epoca di crociate, dogmi, eresie, inquisizione,
dal vitale profetismo gioachimitico ne trassero lezione;
ma dopo Celestino V fatto morire in fortezza a Fumone
e l’orribile rogo del Segalelli rilanciarono la predicazione.

Attinsero da Manichèi, Càtari, Arnaldisti, Patarini, Valdesi,
rapportandosi all’umile Francesco il poverello d’Assisi,
e al dotto filosofo e teologo frate Pietro di Giovanni Olivi
per esaltare la Chiesa Spirituale nei secoli successivi.

Con coerenza gli Apostolici dolciniani lottarono per la Libertà,
religiosa e sociale, senza finzioni, abiure o ipocrite meschinità;
sino a dover imbracciare la spada in difesa di vita, pace e dignità
come ultima scelta obbligata fatta con coraggio, amore, onestà.

Il loro percorso e martirio ha avuto pur nella storia una funzione
che servì a molti, alla Riforma e alle Teologie della Liberazione:
per l’autodeterminazione, il diritto/dovere alla social elevazione
nel riscatto morale delle cosciènze ed equità nelle scelte umane.

E ancora tanti uomini umili, savi, giusti e semplici del nostro tempo
a quell’etico ribellismo ispiratore del cuore si rapportano dentro:
per sconfiggere le ingiustizie e delle mostruosità il gran tormento
che di Ragione e Pensiero è volano, stimolo e prezioso elemento.

Per cui anche noi siamo qui per ricordare, invocare, rivendicare,
in comunione con coloro che quelle gesta hanno voluto imitare
nei precedenti secoli e ai nostri tempi al di qua e al di là del mare:
fratellanza, giustizia, solidarietà, sacri valori sempre da rinnovare.

ALDO FAPPANI

I Commenti sono chiusi

IL METEO IN DIRETTA

Meteo Biella